bollino ceralaccato

Vivere la Complessità e il Caos … con sorpresa!

Una recensione di “ Complessità e Modelli ” di C.S.Bertuglia e F.Vaio – Bollati Boringhieri


[per una CONSULENZA ONLINE da parte dell'autore (alcuni slot sono GRATUITI), richiedila a questo LINK]

 

Serendipity: una bella scoperta che…  non si cercava. Una sorpresa!

Che felice Sorpresa! Per chi è profondamente interessato alla Complessità, l’ultimo libro di Bertuglia e Vaio (*) non è un libro, ma è la stessa La Complessità nella sua essenza. Perché?

“I Due” sfornano 600 pagine di considerazioni su decine di tematiche diverse con scorribande attraverso la fisica dei gas, l’evoluzione dei territori, la finanza, gli automi cellulari, le reti neurali, la fisica dei sistemi, l’epistemologia, la geometria frattale, la filosofia e altri ancora – tutti ben documentati con oltre 90 pagine di bibliografia!

Temi che potranno, singolarmente, non interessare il lettore ma che, nell’insieme, creano un vortice di pensieri, di scoperte, di meditazioni dai quali emerge naturalmente la Complessità.

Gli Autori vivono così intimamente la Complessità da vederla per quel che è: umile, tenace e spontanea Volontà di Comprensione che ancora ambisce (o forse no…?!) allo status scientifico di “Teoria della Complessità”, ma “Il Duo”ci  rammenta che:

a)      la Complessità non gode ancora di una definizione univoca, misurabile, ripetibile – ossia scientifica!

b)      la Complessità non nasce da precedenti specifiche discipline (scientifiche, sociali, umanistiche) attraverso processi quali le “rivoluzioni” di T.Kuhn, e sembra invece posarsi su tutte esse come una nuova “lente” per vedervi meglio, più profondamente e distintamente;

c)      la Complessità non è (ancora) una Teoria per l’assenza dei requisiti minimi di definizione, di criteri univoci e di impianto teoretico che l’affranchi da specifici contesti nei quali la si scorge;

d)     la Complessità in sé (forse…) non esiste – è nella nostra Mente, nel nostro modo nuovo di guardare alla Realtà (mi sembrava, leggendo, di venir risucchiato in antiche Upanishad vediche!).

Allora, senza ancora capire bene cos’è la complessità, noi “scorgiamo” la Complessità in qualsiasi fenomeno o sistema quando iniziamo a percepire questi aspetti (come approfondito nel mio breve articolo  " Cosa sono la Complessità e il Caos... semplicemente"):

1)      l’Emersione di caratteristiche e comportamenti non prevedibili a partire dalla conoscenza degli elementi del sistema stesso.  Ciò non deve accadere al motore della nostra automobile o a un aereo transoceanico che, pertanto, saranno complicatissimi e articolatissimi ma non complessi;

2)      la Sensibilità estrema a qualsiasi “battito d’ali di farfalla” che ne modifichi impercettibilmente (per noi…) un qualche elemento, una qualche condizione iniziale, con conseguente evoluzione radicalmente diverso.  I motori delle nostre auto e gli aerei sono invece molto insensibili a tali minime variazioni di condizioni iniziali; pertanto, non complessi;

3)      l’Autorganizzazione con lo sviluppo di strutture nuove (imprevedibili?) capaci di adattare il sistema a nuove situazioni e informazioni, ossia di imparare.   Impara, ergo è complesso - non come un motore o un aereo rigidamente progettato.

Con sorpresa, in queste 600 pagine, emergono persino la Felicità dalla “triste scienza” economica, la Vita e la Macchina di von Neumann da un “gioco matematico” chiamato Automa Cellulare, l’Apprendimento da Reti Neurali, il “Noi” da sciami e comunità di inconsapevoli individui...

E di sorpresa in sorpresa, il Duo persegue insieme al lettore un Sogno: svelare il “comun denominatore” di tutte le discipline, i fenomeni, i sistemi che ci sorprendono con i tre comportamenti citati sopra.

Quale comun denominatore della Complessità?  Talvolta mi è sembrato di scorgerlo in una vago concetto di “Noi”o di “Comunità”emergente , talaltra in una forma ontologica di “Sogno” che caratterizza e ispira gli svariati sistemi animati e inanimati citati verso un Qualcosa posto nel futuro, e poi in uno Spirito AnEntropico che sembra spingere con un Elan Vital alcuni Esseri (In)Animati a ribellarsi all’entropia, e infine nella “Sorpresa” che diventa la cartina tornasole dei tre aspetti della Complessità.

Insomma, direi proprio che la Sorpresa sia il comun denominatore della Complessità in qualsiasi fenomeno o sistema (in)animato, e allora abbiamo la Vita, la Creatività e l’Evoluzione - forse la Felicità…?!

E’ proprio la Sorpresa che emerge dall’opera di Bertuglia e Vaio, capace quindi di donare – imprevedibilmente…? – un senso di Vitalità, persino di momentanea Felicità al lettore che ama porsi domande nei campi più variegati della Conoscenza umana e che, grazie al “Duo”, continuerà (spero!) a porseli -  ma con maggiore consapevolezza e lucidità!

Grazie Bertuglia&Vaio!

N.B.:  per approfondimenti semplici della complessità e del caos, ho inserito due articoli in calce ("Articoli Correlati")

Nicola Antonucci,    9 settembre 2012

ComplexLab  - Founder

nicola.antonucci@libero.it

www.complexlab.it/Members/nicolaantonucci

 

(*)  “ Complessità e Modelli ” di C.S.Bertuglia e F.Vaio – Bollati Boringhieri

link all’acquisto:

http://www.ibs.it/code/9788833921907/bertuglia-cristoforo-s-vaio/complessit-agrave-e-modelli-un.html

archiviato sotto: ,
Nicola Antonucci

Nicola Antonucci

  • Azienda: ComplexLab
  • Posizione: Founder
  • Città: Milano
  • Cell: +393488558073
  • Email:nicola.antonucci@complexlab.it
  • Competenze:
    • Business Development - Digital & Traditional
    • Procurement - Acquisti
    • Facility Management
    • Digital & Content Marketing
    • Finanza - trading systems
CONSULENZA ONLINE (ANCHE GRATUITA)

Pulsante Web Studio

AFB - Antonucci Financial Broker

Per la “Gestione delle Crisi-Opportunità d’Impresa”.

Wēijī 危机 : una struttura a Rete, centrata sull’Ambiente di Lavoro Collaborativo ComplexLab, 
che coinvolge un selezionato team costituito da 
Professionals, Imprese, Associazioni Professionali e Siti Finanziari.

SCOPRI AFB

Dello stesso autore
Mobbing, Disagio Lavorativo e Felicità Sostenibile – Satsang Laico

Quanta disumanità in ambienti lavorativi (e non solo...), quanto disagio e caos esistenziale causata da infelici per rendere altri infelici! Quali i meccanismi di questo processo degradante e qua...

AGILE Meditation: Come Connettersi IN OUT - Satsang Laico

La Meditazione AGILE permette Connessioni IN (Cervello-Corpo) e OUT (Sè-Ambiente) in modo praticabile e fruibile nella nostra quotidianità lavorativa ed esistenziale, SENZA richiesta di ore di di...

Come far emergere e nutrire il tuo Sogno Costruttivo – Satsang Laico

Il Sogno Creatore / Costruttivo, molto più di Progetti e Obiettivi, è il "movente" di un tuo Cammino Esistenziale sempre "in cammino" malgrado problemi e infelicità. E' la "proteina" della Felic...

Progetto Bene Comune. Mi ribello dunque SIAMO - Satsang Laico

APPLICAZIONE PRATICA E PERSONALE dei criteri di sviluppo e miglioramento della propria Rete di Connessioni Empatiche (= Spirituali) con un efficace mix fisico e virtuale, empatico-memetico e digita...

Quale Sogno Costruttivo per una Vita Ap-pagante - Satsang Laico

APPLICAZIONE PRATICA E PERSONALE dell'approccio (Creator) Dream Wellness & Therapy, attraverso il metodo del "Triplice Sogno", per far emergere il tuo vero Sogno Costruttivo e conseguente Cammino p...

Dal Disagio&Caos Esistenziale alla Felicità Sostenibile – Satsang Laico

Comprensione scientifica del contesto "Ambientale" più ampio (umano, antropologico, cognitivo, sociale, economico-finanziario...) ESSENZIALE PRIMA di concepire qualsiasi tuo Sogno Creatore / Costr...

×